Menu
TRE-LOGHI-IN-LINEA

MISA 2012 – Fonte Del Giglio

misa-per-2012-fonte-del-giglio
MISA

MISA 2012 – Fonte Del Giglio

Un week end di cultura, arte, musica e letteratura a Umbertide. 30 giugno – 1 luglio 2012

Opera in permanenza: Installazione “Segno nel Sogno” di Andrea Piotto

Mostra Ipotesi Dinamica: Claudia Ballesio, Brunivo Buttarelli, Nado Canuti, Tommaso Cascella, Lucilla Catania, Cate Nuto, Roberta Cipriani, Corrado de Ceglia, Franco de Courten, Enzo Esposito, Nicola Evangelisti, Giorgio Faletti, Paolo Fiorellini, Alba Folcio, Giorgio Gatto, Anna Girolomini, Giua, Claudia Giudici, Giovanni Grigolini, Adriano Leverone, Lorenzo Malfatti, Alfred Milot Mirashi, André Parodi Monti, Szymon Oltarzewski, Andrea Piotto, Giampiero Poggiali Berlinghieri, Potsy, Alfredo Rapetti Mogol, Renza Sciutto, Stefano Soddu, Alberto Timossi, Paolo Torri, Silvano Zanchi

Sede: Fonte del Giglio – Azienda Agricola Faldo del Picchirillo, Piazza Marconi 24, Umbertide Perugia

Programma 3O giugno

ore 16.OO Inaugurazione Mostra Ipotesi Dinamica

a seguire Musica e Voce di Giua e recitativo di Pier Mario Giovannone di un brano inedito di “Le nozze rosse”.

Programma 1 luglio

ore 16.OO Presentazione delle installazioni di Alfredo Rapetti Mogol e di Potsy

Misa Fonte del Giglio è il nuovo step del Museo Internazionale in progress di Scultura per le Aziende. L’azienda agricola e agriturismo di Umbertide PG entra a far parte così del network dedicato allo sviluppo del dialogo tra arte e impresa.

La creatività, elemento che accomuna tutti gli imprenditori e le aziende aderenti alla rete MISA, è il punto di contatto tra il mondo dell’impresa e quello dell’arte a della cultura, assioma questo che trova in Alessandra Oddi Baglioni un testimonial emblematico. In un’unica figura infatti convergono diversi modi di esprimere la propria creatività: uno a livello pragmatico con la conduzione dell’azienda Fonte del Giglio, specializzata in prodotti agroalimentari, l’altro nel campo della letteratura, dove ha ottenuto l’attenzione di pubblico e critica grazie ai romanzi che trovano nelle storia della sua famiglia una continua e formidabile fonte di ispirazione.

Il progetto. L’iniziativa prevede per ogni appuntamento la collocazione in permanenza all’interno dell’azienda di un’opera realizzata su committenza per il luogo specifico e in sintonia con la mission dell’impresa. L’inaugurazione è come di consueto accompagnata dalla mostra collettiva IPOTESI DINAMICA costituita dalle opere degli artisti aderenti al progetto. Il ricco programma di questa due giorni prevede inoltre la performance musicale dell’artista e pittrice genovese Giua attualmente in tour con Armando Corsi per la presentazione del nuovo disco “Tre”, oltre ad un momento con lo scrittore e paroliere Piermario Giovannone. Un week end all’insegna dell’arte, della musica e della poesia e della letteratura, grazie ad un’imprenditoria attenta ai valori della cultura, e arricchito dalla possibilità di le mostre dedicate a Luca Signorelli in corso a Perugia, Orvieto e Città di Castello proprio in questo periodo: il progetto MISA ama dar vita ad un dialogo stretto con il territorio e con la storia di ieri e di oggi.

MISA cos’è. Il progetto nasce nel 2009 per aprire le aziende all’arte grazie ad imprenditori illuminati con la voglia di investire nella cultura e nell’arte. Diretta emanazione di ARTOUR-O il MUST – progetto dedicato alla committenza e alla creatività italiana di Ellequadro Documenti – è formato da due sezioni inscindibili tra loro: il Museo in progress e la mostra itinerante ‘Ipotesi Dinamica’ costituita dalle opere di tutti gli artisti coinvolti nel progetto tra le quali verranno selezionate le grandi opere da far realizzare e collocare in azienda. La mostra e il progetto si arricchiscono di anno in anno, presentando opere di artisti contemporanei di livello internazionale all’interno di un contesto imprenditoriale e aziendale che per la prima volta si apre all’arte. I diversi “presidi d’arte” MISA fanno parte di un network che sottolinea il ruolo della Committenza, testimone di quella tradizione che ha reso unico il nostro Paese, creando oggi i riferimenti dell’arte del nostro momento storico. Ogni tappa è scandita dalla consegna dei MISA d’Argento riconoscimenti rivolti agli imprenditori e alle Aziende che vedono nella cultura un punto di forza polifunzionale e fisiologico alla crescita dell’Impresa. Finora sono stati aperti sette MISA in cinque regioni diverse: Umbria, Toscana, Lombardia, Veneto e Liguria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *